Desperate Housewives

I segreti di Wisteria Lane


Non sei connesso Connettiti o registrati

Dialoghi Episodio 1 Stagione 1

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Dialoghi Episodio 1 Stagione 1 il Gio Mag 27, 2010 2:23 am

alicina

avatar
Admin
Mary Alice: Mi chiamo Mary Alice Young. Oggi, quando leggerete il giornale, forse troverete un articolo sull'insolita giornata che ho avuto la settimana scorsa; normalmente non c'è nulla nella mia vita che faccia notizia, ma giovedì scorso le cose sono cambiate. Naturalmente tutto sembrava normale all'inizio: ho preparato la colazione per la mia famiglia, ho sbrigato le faccende di casa, ho completato i miei lavoretti, ho fatto le mie commissioni. In verità ho trascorso la giornata come trascorrevo tutte le altre: lustrando in silenzio la routine della mia vita finchè brillasse di perfezione. Per questo mi ha stupita la mia decisione di aprire l'armadio del corridoio e prendere un revolver che non era mai stato usato...
Il mio corpo è stato rinvenuto dalla mia vicina, la signora Martha Huber, allarmata da uno strano scoppio. Al culmine della sua curiosità, la signora Huber cercava un motivo per venire da me senza preavviso. Vincendo l'esitazione iniziale, ha deciso di restituirmi il frullatore che aveva preso in prestito 6 mesi prima..

*****************************

Mary Alice: Per un attimo la signora Huber è rimasta immobile nella sua cucina, addolorata per questa tragedia senza senso, ma.. solo per un attimo.. Se c'era una cosa per cui la signora Huber era nota, era saper cogliere il lato positivo della cose.

*****************************

Mary Alice: Mi hanno sepolta di lunedì. Dopo il funerale, i residenti di Wisteria Lane sono venuti a fare le condoglianze e, come si usa fare qui in queste situazioni, hanno portato del cibo. Lynette Scavo ha portato il pollo fritto; Lynette aveva un'ottima ricetta per il pollo fritto. Certo non cucinava un granchè da donna in carriera, non ne aveva il tempo. Ma quando il suo medico le annunciò che era incinta, suo marito Tom ebbe un'idea: "Perchè non lasci il lavoro? I bambini crescono meglio con la mamma in casa, è meno stressante!" Ma le cose non andarono così; la sua vita era diventata talmente frenetica che ora era costretta a prendere il suo pollo fritto da un fast-food. Lynette avrebbe apprezzato l'ironia della cosa se si fosse fermata a pensarci, ma non ne aveva il tempo...

*****************************

Lynette: Voglio che vi comportiate bene oggi, mi rifiuto di essere umiliata davanti all'intero quartiere e... per farvi capire che sono seria..
Porter: Quello cos'è?
Lynette: Il numero del cellulare di Babbo Natale.
Preston: E chi te l'ha dato?
Lynette: Conosco un tipo che conosce un tipo che conosce un elfo. Se uno di voi si scatena, giuro che chiamerò Babbo Natale e gli dirò che volete dei calzini per Natale. Correte questo rischio?

*****************************

Mary Alice: Gabrielle Solis, che vive in fondo alla strada, ha portato una piccantissima paella. Da quando faceva la modella a New York, Gabrielle aveva sviluppato il gusto per i cibi ricchi, e per gli uomini ricchi. Carlos, operatore finanziario, le aveva chiesto di sposarlo al terzo appuntamento. Lei si era emozionata nel vedere quella lacrima, ma avrebbe scoperto che accadeva ogni volta che lui concludeva un affare. A Gabrielle la paella piaceva molto piccante, ma il rapporto con suo marito era molto più insipido.

*****************************

Carlos: Se parli con Al Mason, mentre siamo lì, fatti sfuggire casualmente quanto ho pagato la tua collana.
Gabrielle: E se mi attaccassi lo scontrino sul petto?
Carlos: Mi ha fatto sapere quanto ha pagato la nuova decappottabile. Inseriscilo nel discorso.
Gabrielle: Non c'è modo che io possa farlo, Carlos.
Carlos: Perchè no? Alla festa dei Donahue tutti parlavano dei fondi comuni e a te è sfuggito che eri stata con metà squadra degli Yankees.
Gabrielle: Non stonava affatto nel contesto della conversazione!
Carlos: Ehi! La gente ci sta fissando, abbassi la voce per favore?
Gabrielle: Assolutamente si. Non devono pensare che non siamo felici.

*****************************

Mary Alice: Bree Van De Kamp, che abita alla porta accanto, ha portato dei muffins fatti in casa. Bree era nota per la sua cucina, per i vestiti che si cuciva da sola, per il giardino che curava da sola, per i lavori da tappezziera che faceva da sola. Si, Bree era nota per i suoi molteplici talenti, e tutti nel quartiere reputavano Bree moglie e madre perfetta. Ne erano tutti convinti, eccetto la sua famiglia...

*****************************

Bree: Paul. Zachary.
Zach: Salve, signora Van De Kamp.
Paul: Bree, non dovevi disturbarti.
Bree: Nessun disturbo, figurati. Il cesto con il nastro rosso contiene il dessert per gli ospiti, quello con il nastro blu è solo per te e Zachary. Ci sono panini, muffins, dolci per la colazione.
Paul: Grazie.
Bree: Il minimo che io possa fare è assicurarmi che voi maschi abbiate un pasto decente la mattina. So che state impazzendo di dolore.
Paul: Infatti, è così.
Bree: Naturalmente vorrete restituirmi i cesti, una volta svuotati.
Paul: Naturalmente.

*****************************

Mary Alice: Susan Mayer, che abita di fronte, ha portato il timballo di pasta. Suo marito Karl la derideva dicendole che sapeva cucinare solo quello, e che le riusciva raramente. Era troppo salato la sera in cui lei e Karl si erano trasferiti, troppo acquoso la sera in cui aveva scoperto del rossetto sulla sua camicia, e bruciato la sera in cui Karl le aveva detto che la piantava per la sua segretaria. Era passato un anno dal divorzio, Susan cominciava a pensare che sarebbe stato bello avere un uomo accanto, anche uno che la deridesse per la sua cucina.

*****************************

Julie: Mamma, perchè una persona si uccide?
Susan: Beh, a volte le persone sono talmente infelici che risolvono così i loro problemi.
Julie: Ma la signora Young sembrava sempre felice.
Susan: Lo so. Le persone esteriormente hanno un atteggiamento ma interiormente possono essere diverse.
Julie: Come la donna di papà che sorride sempre e dice delle belle cose, ma che sotto sotto è una stronza.
Susan: Non usare quella parola, Julie. Comunque è un ottimo esempio.

*****************************

Mary Alice: Allora, cosa ha detto Karl quando l'hai affrontato?
Susan: Questa è bella, ha detto: "Non significa niente per me, era solo sesso."
Bree: E' la scusa numero uno del manuale del donnaiolo.
Susan: Già, poi ha assunto un'espressione zen e ha detto: "Sai Susan, molti uomini vivono una vita di muta disperazione."
Lynette: Dimmi che gli hai dato un pugno.
Susan: No, ho detto: "Davvero? E molte donne cosa vivono, una vita di chiassosa realizzazione?"

*****************************

Gabrielle: Mia nonna lo diceva sempre: "Un pene eretto non ha coscienza."
Lynette: Perchè, quelli a riposo sono etici?

*****************************

Mary Alice: Lynette, Tom è sempre fuori per affari, non temi che possa...
Lynette: Oh, per favore! Quell'uomo mi ha messo incinta 3 volte in 4 anni. Vorrei tanto che facesse sesso con altre!

*****************************

Susan: Scusate ragazze, io non... io non so come superare questa cosa.
Mary Alice: Credimi, tutte abbiamo momenti di disperazione... Ma se riusciamo ad affrontarli a testa alta scopriremo quanto siamo forti.

*****************************

Gabrielle: Se Mary Alice fosse stata in crisi l'avremmo saputo. Abitava a 20 metri da noi, santo cielo!
Susan: Gabrielle, quella donna si è uccisa. Doveva esserci qualcosa.

*****************************

Susan: Non lo mangerei se fossi in lei.
Mike: Perchè?
Susan: L'ho fatto io, si fidi.
(Mike fa per assaggiarlo)
Susan: Ehi, ehi, ehi, vuole morire forse?
Mike: No, mi rifiuto di credere che qualcuno non riesca a fare un timballo di pasta.
(Mike ne mette in bocca un pò)
Mike: Oh mio Dio, è come... Sa di bruciato ed è cruda!
Susan: Si, me lo dicono spesso, mi permetta..

*****************************

Julie: E' ora che ti rimetti in gioco. Andiamo, quanto tempo è che non fai sesso? ...sei arrabbiata per la domanda?
Susan: No, cerco di ricordare.

*****************************

Mary Alice: Edie Britt era la divorziata più rapace nel raggio di 5 isolati. Le sue conquiste erano numerose, svariate e... leggendarie..

*****************************

Mary Alice: Susan aveva davanti la sua nemica. Ed era... una sgualdrina.

*****************************

Mary Alice: E così è partita la corsa per accalappiare Mike Delfino. Per un attimo Susan si è chiesta se la sua avversaria sarebbe stata leale. Ma le è stato ricordato che in fatto di uomini... le donne non sono leali..

*****************************

Edie: Oh Mike, ho sentito che lei è un idraulico..
Mike: Si.
Edie: Potrebbe passare da casa mia stasera, e guardare il mio impianto?

*****************************

Carlos: Sono affari, Tanaka vuole che tutti portino la moglie.
Gabrielle: Ogni volta che gli sono vicina quel tipo prova ad allungare le mani.
Carlos: L'anno scorso ho guadagnato oltre 200.000 dollari con lui. Se vuole allungare le mani, lascialo fare.

*****************************

Gabrielle: Non sai quanto odio il modo in cui mi parli!
Carlos: E io odio aver speso 15000 dollari per la collana di diamanti senza cui non potevi vivere. Ma me ne faccio una ragione.

*****************************

Gabrielle: Va bene, verrò. Ma terrò il mio fondoschiena attaccato al muro per tutto il tempo.
Carlos: Visto. Il matrimonio è proprio questo. Compromessi!

*****************************

Danielle: Non possiamo mangiare una zuppa normale?
Bree: Danielle, non c'è niente di anormale nella crema di basilico!
Danielle: Non potremmo avere una zuppa che mangiano tutti? Tipo, con i fagioli o con le cipolle?
Bree: Tuo padre non può mangiare le cipolle, ha un'allergia fatale. E l'idea dei fagioli non è degna di commento. Allora, com'è l'ossobuco?
Andrew: Può andare.
Bree: Può andare? Andrew, ci ho messo 3 ore a preparare questo pasto, come posso sentirmi quando dici "Può andare" con quel tono?
Andrew: Chi ti ha chiesto di stare 3 ore in cucina?
Bree: Vuoi ripetere?
Andrew: Ah, la madre di Tim Harper torna a casa, apre un barattolo di fagioli e maiale e boom, mangiano e sono felici.
Bree: Vorresti mangiare fagioli e maiale?
Danielle: (verso Andrew) Chiedi subito scusa, ti supplico.
Andrew: Perchè devi sempre servire alta cucina? Non possiamo mangiare come tutti?
Bree: Ti sei dato alla droga?
Andrew: Cosa?
Bree: Il cambio di comportamento è un segnale, tu sei stato sfacciato e impertinente negli ultimi 6 mesi. Questo spiega perchè sei sempre chiuso in bagno.
Danielle: Fidati, non è quello che fa lì dentro.
Andrew: (verso Danielle) Sta zitta. (verso Bree) Mamma, non sono io quello che ha problemi, va bene? Sei tu che sembri sempre il sindaco di Perfettolandia.
Bree: Rex, visto che sei il capofamiglia, vorrei che dicessi qualcosa, lo apprezzerei.
Rex: Passami il sale.

*****************************

Parker: Mamma!
Lynette: Non ora tesoro, sto minacciando papà.

*****************************

John: Sai cosa non capisco?
Gabrielle: Cosa?
John: Perchè hai sposato il signor Solis.
Gabrielle: Beh, aveva promesso di darmi tutto quello che volevo.
John: E l'ha fatto?
Gabrielle: Si.
John: Allora, perchè non sei felice?
Gabrielle: A quanto pare ho sempre voluto le cose sbagliate.
John: E tu, tu lo ami?
Gabrielle: Ma certo.
John: Allora perchè siamo qui? Perchè questa relazione?
Gabrielle: Perchè non voglio svegliarmi una mattina con il desiderio di spararmi un colpo in testa.

*****************************

Susan: Puoi rammentarmi perchè ho lottato per il tuo affidamento?
Julie: Mi usavi per ferire papà.
Susan: Ah, hai ragione.

*****************************

Susan: Ho un ingorgo.
Mike: Scusa?
Susan: Tu sei un idraulico, giusto?
Mike: Si.
Susan: L'ingorgo è nel tubo.
Mike: Già, di solito si trovano lì.

*****************************

Rex: Voglio il divorzio. Non posso più vivere in un... in uno spot per un detersivo, Bree!

*****************************

Rex: Parleremo di quello che ho detto?
Bree: Se pensi che discuterò della dissoluzione del mio matrimonio in un posto* dove i bagni sono etichettati "Bulli" e "Pupe" sei fuori di senno.

*****************************

Mary Alice: Il rumore che aveva svegliato mio figlio era un rumore udito solo una volta in precedenza, molti anni fa, quando era piccolo. Ma l'aveva riconosciuto subito. Era il rumore di un segreto di famiglia...

*****************************

Lynette: Oh, aspetta. Avevo dei disturbi così il dottore mi ha fatto smettere la pillola. Dovrai usare il preservativo.
Tom: Preservativo? Ma che t'importa? Rischiamo.
Lynette: Vuoi rischiare?

*****************************

Rex: E' pazzesco, stavi per uccidermi.
Bree: Si, sono mortificata, mi dispiace tanto. Te l'ho detto, è venuta la signora Huber e mi sono distratta. E' stato un errore.
Rex: Da quando tu commetti errori?
Bree: Che cosa vorrebbe dire?
Rex: Vuol dire che io sono stufo che tu sia così maledettamente perfetta. Sono stufo del modo bizzarro in cui i tuoi capelli non si muovono. Sono stufo di te, che rifai il letto la mattina prima ancora che io vada in bagno. Sei una casalinga provinciale di plastica, con le sue perle e la sua spatola, che dice cose tipo "Dobbiamo una cena agli Henderson". Dov'è la donna di cui mi sono innamorato, che bruciava i toast e beveva dal cartone del latte? ...e rideva! Ho bisogno di lei, non del ghiacciolo perfetto che sei diventata purtroppo.

*****************************

Susan: Oh Mary Alice, che cosa hai fatto?



(*) "in un posto" non è presente nel dialogo italiano, ma c'è in quello originale. L'ho aggiunto perchè credo serva a specificare meglio la battuta.

Visualizza il profilo http://desperatehousewives.forumattivo.com

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum